Focus- Inter, piace Bernard per giugno: ecco perché sarebbe un grande colpo

0

Negli ultimi giorni, un nuovo nome è stato accostato all’Inter per il mercato estivo, dopo i vari De Vrij, Asamoah e Verdi: si tratta di Bernard, classe 1992 dello Shakhtar Donetsk, club con cui andrà in scadenza questo giugno. Potrebbe essere una grande innesto nella rosa nerazzurra per alcuni importanti motivi, tecnici ed economici.

MOTIVI ECONOMICI– Il primo grande motivo per chiudere l’operazione è il costo: zero. Infatti Bernard arriverebbe senza esborso del cartellino, essendo in scadenza di contratto, quindi anche i rischi di un fallimento tecnico sarebbe molto bassi. Nel caso in cui il brasiliano non dovesse rispettare le attese, non sarebbe una perdita importante per le casse dell’Inter, come invece è capitato spesso nelle ultime stagioni. L’unico costo sarebbe lo stipendio.

MOTIVI TECNICI– Un altro importante motivo è tecnico: Bernard ha davvero ottime qualità, ottimi piedi e grande inventiva. Proprio quest’ultima caratteristica servirebbe come il pane alla rosa dell’Inter attuale. La squadra di Spalletti è sembrata spesso molto prevedibile in attacco, soprattutto per il modo di giocare dei suoi due esterni, Candreva e Perisic: entrambi cercano quasi sempre il fondo per crossare. Invece, il brasiliano offrirebbe una nuova soluzione: il suo stile di gioco, con baricentro basso e velocità nello stretto, ricorda un po’ Insigne o Suso con il piede opposto. Gioca sulla fascia sinistra, nonostante il suo piede forte sia il destro, quindi ama rientrare al centro del campo per servire assist ai compagni, oltre a cercare il tiro in porta, proprio come il numero 24 del Napoli. Tiene la palla incollata al suo piede preferito, e grazie alla sua tecnica e visione di gioco, trova spesso la giocata vincente o comunque pericolosa. Infine, aggiungerebbe alla squadra un’altra caratteristica, che sembra mancare nella rosa interista: è molto abile nei calci piazzati.

ESPERIENZA– L’ala brasiliana, pur avendo 25 anni, ha già una grande esperienza nel panorama europeo, in particolare in Champions League. Questo potrebbe essere un fattore non da poco, soprattutto se i nerazzurri dovessero qualificarsi per l’Europa che conta: nella rosa attuale ci sono pochi uomini che hanno giocato in questa competizione e un giocatore già abituato ai grandi palcoscenici farebbe sicuramente comodo.

PROVENIENZA– Un ultimo motivo interessante è la provenienza: Bernard è un calciatore brasiliano di proprietà dello Shakhtar Donetsk dall’Agosto 2013. Il club ucraino è noto per aver scoperto grandi giocatori di ottime qualità, soprattutto brasiliani, come i vari Willian, Fernandinho, Douglas Costa e Alex Teixeira. Quindi, se si vede da questa prospettiva, l’Inter potrebbe ben sperare di assicurarsi un gran talento, che è stato allenato sia da Lucescu sia da Fonseca, due ottimi tecnici.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.