Esclusiva MI: Vecino-Martial, intreccio numerico in estate. Svelato il mistero della ‘6’

0

Risolto l’enigma della maglia numero 11 scelta dal centrocampista

Matias Vecino ed Anthony Martial sono stati due dei protagonisti dell’ultimo mercato estivo dell’Inter. L’uruguayano è sbarcato a Milano lo scorso agosto, per la felicità di Spalletti, il francese invece no. Il suo arrivo era legato al passaggio di Perisic al Manchester United, poi non concretizzatosi.

Perché accostiamo i due elementi? Il motivo è presto spiegato. Vecino e Martial sono stati i protagonisti di un intreccio numerico durante l’estate. Quando l’ex Viola arriva in nerazzurro, infatti, la permanenza di Perisic a Milano non era ancora del tutto certa, anzi. L’Inter stava ancora parlando con lo United della possibile cessione del croato con Sabatini che aveva dal canto suo incassato l’ok dell’attaccante francese di Mourinho al trasferimento in Italia.

L’inserimento di Martial nell’operazione era una condizione imprescindibile per il club di Suning per procedere all’affare. Per questo all’arrivo di Vecino non gli fu concesso di scegliere da subito la maglia numero 11, lasciata libera appunto in caso dell’eventualità.

Solo quando la trattativa naufragò definitivamente al centrocampista fù consentito di prendersi la 11 e rilasciare la 6, inizialmente scelta.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.