Fair play finanziario: la Uefa stanga il Milan

0

La tanta attesa e temuta sentenza della Uefa sul mancato rispetto del financial fair play da parte del Milan è arrivata ed è una vera e propria stangata.

Multa salata e rosa ridotta in Europa

La Camera arbitrale dell’Organo di controllo finanziario dei club (CFCB), ha deliberato la sentenza contro il Milan per il mancato rispetto dei parametri imposti dal fair play finanziario relativi al triennio 2014-2017. La sentenza è una vera e propria stangata.  Il Milan dovrà pagare una multa di 12 milioni di euro che saranno detratti dagli introiti dell’Europa League disputata in questa stagione. Inoltre non potrà registrare più di 21 giocatori per le competizioni europee 2019/2020 e 2020/2021.

Esclusione dalle Coppe in caso di non pareggio di bilancio

La sentenza Uefa diventerà ancora più aspra nel caso in cui, il Milan non dovesse raggiungere il pareggio di bilancio entro il 30 giugno 2021. In questo caso oltre alla multa e a non poter registrare oltre 21 giocatori, la società rossonera verrà esclusa dalle competizioni europee alle quali dovesse qualificarsi nelle stagioni 2022/23 e 2023/24. Un’altra doccia fredda per il Milan dopo la cocente eliminazione dall’Europa League avvenuta ieri sera a causa della brutta sconfitta con l’Olympiacos. 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.