Focus – Marcelo Brozovic: da oggetto di critica a titolare inamovibile

0

Era partita con il piede sbagliato la stagione di Marcelo Brozovic, calciatore croato classe 1992. Molti fischi, molti mugugni si udivano quando Spalletti lo richiamava a bordocampo per sostituirlo ma soprattutto molte polemiche anche sui social, dove spesso il croato ha avuto battibecchi con i tifosi.

Avere uno stadio come San Siro che ti fischia non è certo il massimo, poichè già di per sé la scala del calcio mette addosso una pressione a volte tale da farti rinascere. Probabilmente il numero 77 nerazzurro ha sfruttato ciò proprio per rimettersi in pista. Ed ecco che ad oggi, il centrocampista croato è un titolare inamovibile nell’undici di Spalletti, in un centrocampo a due con Gagliardini, il quale ha dimostrato fin dal match contro il Napoli una grande intesa con il compagno.

Quest’estate Spalletti chiedeva a gran voce un giocatore simile a Nainggolan, poichè Radja stesso fu considerato inarrivabile dopo il rinnovo contrattuale con la Roma, quindi un giocatore che prendesse sulle spalle il peso di un centrocampo di una squadra come l’Inter.

Alla fine il giocatore richiesto non è arrivato, ma Spalletti evidentemente non si è arreso alla ricerca e guarda caso “chi cerca trova”; la soluzione era proprio in casa. Brozovic stesso si rende conto dell’onore che prova nel vestire la maglia a tinte neroazzurre, ecco spiegato il chiarimento con i suoi tifosi che adesso lo acclamano e lo incitano ad ogni suo passaggio e gridano a gran voce il suo nome, all’annuncio delle formazioni.

Di Antonio Toscano

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.