Focus – Caro Fassone, 250 mln per rifare la tua donna, ma i risultati?

0

Fassone e l’arte dello sputare nel piatto dove ha mangiato

Fanno discutere le recenti dichiarazione dell’ad rossonero, Marco Fassone, ex dirigente dell’Inter. Le parole di cui stiamo parlando sono le seguenti: “L’Inter ha un’anima naif, è come una bella donna, ma disorganizzata.” Insomma, non sono sicuramente parole dolci e affettuose nei confronti della dirigenza che gli ha dato il pane per anni. La nostra dirigenza, che è tutto tranne che disorganizzata, sta siglando contratti ogni giorno con diversi sponsor. La società rossonera invece ha perso lo sponsor Adidas e Audi, e dunque un’occhiata in casa sua l’avrei data prima di sputare nel piatto dove ha mangiato.

Inoltre, se dovesse confermarsi la voce che Yonghong Li stia cercando un nuovo acquirente, sarebbe un altro motivo per guardare in casa Milanello (che non ha nulla a che vedere con casa Vianello, a parte la comicità dei dirigenti).

La “Pazza Inter” dove tu hai lavorato (con scarsissimi risultati) ora si trova seconda in classifica, a pari punti con la Juventus (che vorrei ricordare all’ad rossonero che vincono scudetti da anni). Nerazzurri che purtroppo hanno perso per strada due punti in quel di Bologna. E a proposito di punti persi, vorrei sapere quanti ne ha persi il grande Milan contro le squadre medio-forte: sconfitta con Lazio, Sampdoria, Roma. La stessa Roma che, fortuna o meno, l’Inter è riuscita ad annientare con un bel 1-3.

E caro Fassone, potremmo anche essere una bella donna disorganizzata. Ma siamo una donna che è disorganizzata con pochi milioni. La tua cara bellissima donna? Sì, proprio lei, quella per cui avete spese oltre 250 milioni per rifarla, dov’è? Quello che posso augurarti è di vincere il derby, perchè altrimenti rispolvereremo il grandissimo Mike Bongiorno…Che figura di m….”

 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.