Focus – C’era un ragazzo che come me, amava l’Inter e Mesut Ozil

0
  1. Amo l’Inter e amo Mesut Ozil, la coppia perfetta

Da settimane circola la voce secondo la quale l’Inter sarebbe interessata a Mesut Ozil. Più che una voce, è un urlo in un megafono, o un annuncio allo stadio, con lo speaker che urla. Addio all’Arsenal, poi il probabile rinnovo e ora ci ha pensato niente popodimeno che Arsene Wenger a dire che sia il tedesco che Alexis Sanchez potrebbero lasciare Londra già a gennaio. Queste dichiarazioni hanno fatto brillare gli occhi di centinaia di tifosi nerazzurri, compreso il sottoscritto. Insomma, vedere un trequartista di quel calibro a Milano (sponda interista) mi farebbe davvero salire quell’acquilina che nemmeno di fronte ad una bella carbonara mi salirebbe così tanto.

Il talento di Ozil non lo scopriamo certamente noi e non lo scopriamo oggi. Centrocampista dotato di un mancino con pochi eguali (messi escluso). Con la palla su quel piede può davvero inventare la giocata che decide la partita, in qualsiasi momento, da qualsiasi posizione. L’unico difetto che purtroppo mi tocca assegnare a Mesut è la continuità. Non è mai stata la sua qualità principale, anzi, l’ha reso molto criticabile.

Ovviamente all’Inter avrebbe quasi sicuramente il posto da titolare. E’ anche vero che, con il suo arrivo, si perderebbe definitivamente Joao Mario. Il portoghese, che viene visto da Spalletti come trequartista, rischierebbe il posto e di conseguenza verrebbe ceduto. L’altro nome di cui si parla, e che già si parlava sulle spiagge afose quest’estate, è quello di Javier Pastore. Inutile dire che tutti i tifosi nerazzurri quando leggono il nome “Javier” si emozionano, e li posso capire. Ma posso anche tranquillizzare i tifosi avversari, di Javier purtroppo ne nascono molti in argentina, ma di Javier Zanetti no: tranquilli.

Tra i due punterei ad occhi chiusi sul fantasista dei Gunners, ma non piangerei come un neonato che ha fame, se dovesse arrivare anche il centrocampista del PSG. Insomma, per concludere alla Gianni Morandi: “C’era un ragazzo che come me, ama l’InterMesut Ozil.”

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.