Focus – Potrebbe essere un sabato bestiale scoprendo se l’Inter …..

0

Siamo quasi sl giro di boa: il campionato italiano domani infatti  completerà la diciottesima giornata e potrebbe dare delle risposte ad alcuni temi piuttosto interessanti.  E non è  detto che siano sempre i responsi che uno si aspetta. Ma vediamoli con ordine.

La Roma è sufficientemente solida?

La squadra di Di Francesco ogni volta che ha subito una sconfitta, ha poi avuto un periodo di crisi. Vediamo se sarà così anche dopo l’eliminazione dell’Olimpico in Coppa Italia ad opera del Toro di Mihajlovic. Domani sera la squadra giallorossa avrà un test importante: il più temibile  lontano dalle mura amiche e la prova contro la juve ci dirà se pure i giallorossi sono dei validi concorrenti per lo scudetto. Due parole sulla juve? Si , semplice: difficilmente sbaglia gli scontri che contano ed adesso con i recuperi di condizione di Dybala ed Higuain e dopo avere sistemato il reparto di centrocampo,  risulta essere ancora di più un avverario temibile, specialmente nella sua tana. Inoltre la squadra di Allegri non subisce reti da ben sette partire consecutive tra campionato e coppe.

Napoli verso il titolo di campione d’inverno?

Anche gli uomini di Sarri sembrano avere passato la crisetta di un mese fa: le convincenti prove contro Torino in campionato e la sorprendente Udinese di Oddo sono d buon auspicio per la conquista dei 6 punti nelle prossime 2 partite anche se la Samp da affrontare al San Paolo va presa con le molle; va detto però che  recentemente  la squadra di Giampaolo ha perso parecchi punti specialmente in casa.Ricordiamoci però  quanto abbia fatto penare l’inter due mesi fa a San Siro.

Il Milan ha superato il suo punto più basso?

La difficile stagione rossonera a Benevento sembrava avere raggiunto il momento peggiore ma domenica scorsa   è giunta la tremenda “caporetto” di Verona. Ecco che quindi Gattuso ha deciso in maniera un po’  sorprendente  una settimana di ritiro punitivo prenatalizia: vedremo se la cosa potrà dare subito dei frutti. Certo che affrontare in questo periodo fra le mura amiche una squadra frizzante ed in  fiducia come quella Atalantina di Gomez e Cristante , mette parecchi brividi ai tifosi rossoneri.  Beh in fondo noi interisti all’ennesimo stop rossonero non solo ci crediamo ma pure ci speriamo.

L’inter con l’ Udinese aveva preso un semplice raffreddore?

È inutile negarlo: a noi interisti negli ultimi anni i mesi di dicembre , gennaio e febbraio mettono i brividi: troppo forti sono state infatti  le delusioni invernali con l’inter di Mancini e quella di Pioli dopo dei periodi di risultati promettenti. La sconfitta di domenica non è passata in modo del tutto indolore  e Spalletti ed i tifosi nerazzurri  voglono capire subito se la cosa è indice di qualcosa di  serio oppure di un malessere passeggero, come un banale raffreddre.  Ecco che quindi arriva la  trasferta in terra emiliana,  contro i neroverdi del Sassuolo, che dopo la vittoria di domenica a Marassi sembrano entrati  in un buon  momento di forma. Insomma un match da prendere con le molle che per adesso Spalletti sembra intenzionato ad affrontare con ancora Brozovic avanzato e Gagliardini e Borja Valero a fare da filtro.  Per Joao Mario tempi ancora di panchina in attesa probabilmente di rientrare in un’operazione di mercato con cessione possibile già a gennaio. In attesa quindi dei responsi del campo buon Natale a tutti.

Roberto Berzsenyi

 

 

 

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.