Insigne: ‘’ l’Inter mi scartò perché ero troppo basso ‘’ , dalle delusioni della Serie A di Insigne alla gioia di Sannino con la Terza Categoria, una città, una passione, un’Olimpya nella carriera calcistica in comune.

Continua la rubrica di Mondo-Inter, Serie A vs Lega Nazionale Dilettanti, oggi abbiamo ospite Insigne che ha parlato a Radio Kiss Kiss e Francesco Sannino dell'Olimpya Torrevecchia.

0

Insigne: ‘’ l’Inter mi scartò perché ero troppo basso ‘’ , dalle delusioni della Serie A di Insigne alla gioia di Francesco Sannino con la Terza Categoria, una città, una passione, un’Olimpya nella carriera calcistica in comune.

Continua la rubrica di Mondo-Inter, Serie A vs Lega Nazionale Dilettanti, abbiamo oggi ospiti della nostra rubrica, le dichiarazioni di Lorenzo Insigne fatte a ‘’ Radio kiss kiss ‘’ e le dichiarazioni di Sannino Francesco giocatore di Terza Categoria.

GLI ESORDI

Insigne ha esordito in una squadra che si chiama Olimpya Grumese ecco le sue dichiarazioni : “La mia prima squadra è stata l’Olimpia Grumese che mi ha aiutato tanto prima del mio passaggio al Napoli. Il mio primo gol in maglia azzurra l’ho fatto al San Paolo contro il Parma e fu un’emozione incredibile. A Torino vinsi il mio primo trofeo come miglior giocatore in un campionato giovanile. Fu una grande soddisfazione per me. Dissero che ero forte fisicamente ed infatti a me piacere saltare l’uomo”. Sannino non ha esordito nell’Olimpya ma è la sua attuale squadra, stesso nome, squadra diversa, stessa passione, le dichiarazioni di Sannino sul suo esordio :   ‘’ L’esordio a Ceranova è stato fantastico. Non giocavo partite ufficiali da 7 anni, all’inizio ero molto emozionato, ma pian piano sono riuscito a scollarmela di dosso. E’ stata una grande partita, un 3-3 in rimonta che ricordo con piacere’

DELUSIONI SPORTIVE

L’Inter e il Torino hanno ai tempi scartato Insigne è questa lui la definisce una delle più grandi delusioni sportive. Così, l’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne, ricorda uno dei suoi primi passi nel mondo del grande calcio. Insigne, in un’intervista a Kiss Kiss, ha ricordato oggi il rifiuto dei nerazzurri al suo provino negli anni in cui il talentino di Frattamaggiore (Napoli) stava sbocciando e in cui, peraltro, fece anche un provino per il Torino, prima di approdare alle giovanili del Napoli, ecco le sue dichiarazioni : “Quando fui scartato da Torino e Inter perché dicevano che fossi troppo basso sono rimasto davvero deluso. Ma attualmente ne sono felice, perché questo ha contribuito a realizzare il sogno di giocare col Napoli“. Le delusioni calcistiche colpiscono sia i big del calcio sia i piccoli dilettanti, per Sannino tifoso del Napoli sarebbe un sogno giocarci, ma la sua delusione più grande : ‘’ La zona dove sono cresciuto è una vera e propria fucina di talenti pronti a germogliare, ma le difficoltà sono tante ed è difficile arrivare a grandi livelli, quindi questa può essere considerata una delusione. Ciro Immobile, per esempio è Torre Annunziata come me, lui ci è riuscito, ma si tratta di un fuoriclasse ‘’

IDOLI E SQUADRE DEL CUORE

Tutti i calciatori hanno nel cuore un giocatore e una squadra, Insigne da buon Napoletano non vuole deludere i suoi tifosi ma confessa ” La mia prima squadra del cuore è ovviamente il Napoli, ma anche se ai napoletani dà fastidio, il mio idolo è Del Piero. Gran giocatore e grande uomo“. Per Sannino, tifoso del Napoli : ‘’ Il mio idolo è Paolo Cannavaro, sceso in serie B per portare il Napoli ad alti livelli, ma come giocatore mi ispiro a Sergio Ramos per il vizietto del gol che ci accomuna ‘’

SCUDETTO PER LA SERIE A, CAPOLISTA PER LA TERZA CATEGORIA 

Il Napoli sottolinea Insigne è in corsa per lo scudetto, insieme ad Inter e Juve. Il Campione Azzurro parla cosi della squadra nero azzurra : ‘’ L’Inter nonostante i pareggi non sta attraversando un periodo di crisi, è un ostacolo in più per il Napoli. Hanno grandi campioni ed un allenatore bravissimo che conosciamo bene e che sa dare tanti stimoli alla squadra. Noi stiamo bene, veniamo da una striscia positiva, la ruota sta girando a nostro favore e vogliamo sfruttare quest’onda positiva anche l’Inter nonostante i pareggi è sempre una squadra imbattuta“. La situazione è più complicata in Terza Categoria infatti l’Olimpya di Torrevecchia arriva da una serie di sconfitte, come credi cambierà la classifica e cosa ne pensi dii questa Inter di Spalletti :    ‘’ Da buon Napoletano sono scaramantico perciò non mi pronuncio ne sul Napoli ne sulla mia squadra l’Olimpya ma tutto lo spogliatoio unito sa a che posizione possiamo e dobbiamo ambire, Il gioco c’è, mancano i risultati. Domenica contro il Copiano mi aspetto comunque che i tifosi ci stiano vicini, è una tappa importante e vogliamo ripartire con un risultato positivo, L’Inter ha fatto una campagna acquisti mirata ed intelligente, al contrario del Milan. Mi sta sorprendendo, Spalletti è un signor allenatore e Sabatini un grande direttore. Credo possa arrivare lontano, magari tra le prime due, magari proprio dietro il Napoli ‘’

OH CAPITANO MIO CAPITANO 

Insigne vorrebbe in futuro diventare il capitano del Napoli. Ma per ora non vuole strappare il ruolo ad Hamsik , ecco le sue dichiarazioni : ‘’ Sogno un giorno di diventare capitano. Un traguardo da agguantare, però, senza voler strappare il ruolo ad Hamsik, per ora va bene così, abbiamo già un grande capitano e per ora la fascia sta bene a lui.” Sannino idolo della tifoseria potrebbe pensare un giorno di strappare la fascia di Capitano all’attuale Antonio Cocchi nell’Olimpya cosa ne pensi dell’ipotesi? Vorresti mai essere un Capitano : ‘’ Sono molto colpito dal fatto che Insigne voglia lasciare ancora la fascia ad Hamsik, beh della mia squadra l’Olimpya la cosa che mi ha colpito fin da subito è il gruppo, compatto e unito, in campo e fuori. Capitan Cocchi è l’anima della squadra, persona con esperienza che serve in un gruppo e sinceramente devo farne di partite prima di saper dare carica e carisma come fa lui, quindi per ora non ci penso alla fascia di capitano, un giorno spero più lontano possibile se ci sarà l’occasione di certo non mi tirerò indietro ‘’

TIFOSERIA E PUBBLICO ULTRAS A S.SIRO E IN PROVINCIA

L’Inter ha un pubblico da record a S.Siro e ne abbiamo avuto la conferma ieri sera contro l’Atalanta uno stadio quasi sold out, il Napoli è una delle tifoserie più calde, nelle squadre provinciali spesso vengono copiati i cori usati negli spalti di Serie A, un commento dei cori ‘’ napoletani ‘’ trasformati in cori pro Olimpya? I tifosi giallo rossi numero uno nel tifo di provincia? Quali sono le tue dichiarazioni : ‘’ Il nostro pubblico è invidiato da tutti, non si stancano mai di sostenerci, anche in questo periodo no, vivono la partita come noi in campo, a me danno una carica assurda. Cerchiamo sempre di ripagarli al meglio ‘’

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.