Icardi e Handanovic non sono bastati: tra top e flop, ancora una volta…

0

Tra top e flop, i nomi sono sempre gli stessi

Un pareggio tirato, quello guadagnato dall‘Inter ieri sera. La partita dei nerazzurri, in breve, si può così riassumere: Handanovic para, Icardi segna. Questo e poco altro, quel che la squadra di Spalletti ha messo in scena ieri sera. Tra top e flop, ecco i promossi e i bocciati di ieri sera.

Icardi e Handanovic, ma non solo

Analizziamo le note positive: Handanovic ancora una volta super. Le parate su Briaghi prima e Babacar poi sono due perle da vedere e rivedere. Sia chiaro: non la prima volta che lo sloveno salva l’Inter. Icardi si conferma un cecchino: in area di rigore ha toccato due palloni, il primo parato da Sportiello, il secondo su conseguente ribattuta, finito in rete. Da menzionare sicuramente anche Joao Cancelo, tanta corsa e personalità sulla fascia destra. Si guadagna e calcia la punizione che porta al momentaneo vantaggio nerazzurro e, in generale, sembra essere il più lucido della brigata.

Joao Mario, non ci siamo

Tra passaggi sbagliati e palle banali, il portoghese sembra aver, con il suo atteggiamento superficiale, addirittura infastidito i compagni che sono finiti per ignorarlo praticamente sempre, almeno nella ripresa. In generale non si capisce perchè sia rimasto in campo così a lungo: nessuno spunto, nessun guizzo, niente di niente. Il feeling con l’Inter non sembra mai essere nato e, a questo punto, la separazione a giugno è più che sicura.

Perisic, ci sei?

Il croato sta mancando da ormai troppe partite: di lui, nemmeno ieri, si è vista l’ombra. Giusto due guizzi che impegnano Sportiello e qualche buona chiusura difensiva, ma da lui è lecito aspettarsi qualcosa in più. Manca la sua freschezza e mancano soprattutto i suoi gol, sperando che da dopo la sosta torni ad essere quel Perisic a cui i tifosi nerazzurri si sono affezionati.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.