Rafinha è chiaramente un elemento chiave, ma l’Inter non riesce a trovargli un sostituto

0

È allarme in panchina

Tra i tanti nei della beneamata figurano sicuramente le sostituzioni. Luciano Spalletti si trova in difficoltà, non avendo a disposizione elementi validi su cui puntare in caso di squalifiche o “periodi-no” da parte dei titolari fissi.

Borja Valero l’esempio

Il mister di Certaldo ha preferito il giocatore spagnolo a Rafinha. Nessuna critica nei confronti della partita dell’ex viola, oggi infatti molto partecipe nelle manovre neroazzurre, seppur troppo abituato a giocare spalle alla porta. Ciò ha comportato un palese ingolfamento del gioco nel centrocampo, dove non si riusciva a trovare degli sbocchi decisivi.

Un Rafinha ormai inamovibile

Ecco che allora Spalletti si affida nuovamente al brasiliano, facendolo entrare al posto di Borja Valero. La storia cambia, il numero 8 neroazzurro ridà freschezza e fluidità all’Inter, mostrandosi protagonista nelle tante occasioni create durante il secondo tempo. Rimane però il problema del minutaggio che il giocatore possiede nelle gambe, ritenuto non ancora sufficiente da parte dell’allenatore toscano. Inevitabilmente quindi, l’alternativa al trequartista è Borja Valero che però persino a Torino ha dimostrato di non rendere al massimo in quel ruolo.

Fonte: calciomercato.com

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.