CorSera: ” Rivoluzione Var, niente più stadi, ma…”

0

L’utilizzo del Var in questa stagione di Serie A, ha fatto discutere e non poco. Oggi il Corriere della Sera presenta un importante fondo sul cambio di utilizzo dello strumento tecnologico nella prossima stagione.

Il Var diventa centralizzato

Il Var, importante strumento tecnologico di supporto agli arbitri, ha fatto il suo esordio in questa stagione di Serie A. Si era sperato che grazie a questo strumento le polemiche per gli errori arbitrali potessero diminuire, ma così non è stato. Anzi nelle ultime giornate, sono state molte le squadre che hanno avuto da ridere perché l’arbitro si è fidato del giudizio del collega che era dietro al video e non è andato a rivedere di persona le immagini. Non c’è dubbio che bisogna migliorare l’utilizzo di questo valido strumento e oggi il Corriere della Sera ha approfondito la questione proponendo un fondo interessante sul possibile sviluppo della moviola in campo. Il quotidiano titola in prima pagina: ” Niente più Var allo stadio c’è l’ipotesi centrale unica”. Dalla prossima stagione dunque, il Var potrebbe essere centralizzata come già avviene in Germania. Ciò significa che non ci saranno più arbitri davanti al video in ogni stadio, ma verrebbero convogliati tutti in un’unica grande stanza. A questo proposito sarebbero anche stati già individuati i locali che ospiterebbero le strutture. Si tratta di uffici che si trovano ai piani bassi dello stabile che ospita la sede della Lega in via Rossellini.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.