Maggio 20, 2024

Playoff NBA 2024: I Knicks reagiscono schiacciando i Pacers, Jokic e i Nuggets inarrestabili

2 min read

Dopo aver perso Gara 4 con uno scarto di 32 punti, i Knicks hanno risposto con forza, con Brunson che ha messo a segno 44 punti, sette assist e quattro rimbalzi.

Jalen Brunson è tornato in gran forma martedì, guidando i New York Knicks a una schiacciante vittoria per 121-91 sugli Indiana Pacers, portando la squadra in vantaggio per 3-2 nella semifinale della Eastern Conference.

Una vittoria venerdì sera a Indianapolis permetterebbe ai Knicks di accedere alle finali della Eastern Conference per la prima volta in 24 anni.

Dopo aver perso Gara 4 con uno scarto di 32 punti, i Knicks hanno risposto con forza, con Brunson che ha messo a segno 44 punti, sette assist e quattro rimbalzi.

I Knicks hanno dominato Indiana sotto i tabelloni, con Isaiah Hartenstein che ha guidato la squadra con 17 rimbalzi (12 offensivi) mentre Josh Hart ha contribuito con 11 rimbalzi (nove difensivi).

L’impatto di Brunson era stato limitato nelle ultime due partite della serie, con preoccupazioni che il suo pesante carico di lavoro e un infortunio al piede potessero averlo rallentato.

Ma non c’erano segni di affaticamento quando ha raggiunto il traguardo dei 40 punti per la quinta volta in questa post-season.

Brunson, che aveva segnato solo 18 punti nella sconfitta di domenica, ha realizzato 18 canestri su 35 tentativi e ha segnato 28 punti solo nel primo tempo, un record nei playoff per i Knicks.

Sono stati i suoi sette punti consecutivi, incluso un tiro da tre per aprire un vantaggio di 20 punti sul 106-86, a garantire la vittoria.

Pascal Siakam ha guidato Indiana con 22 punti.

Jokic guida i Nuggets al vantaggio nella serie 3-2
A Ovest, i Denver Nuggets hanno ottenuto la terza vittoria consecutiva nella loro semifinale contro i Minnesota Timberwolves, con Nikola Jokic che ha guidato i campioni in carica con 40 punti.

Dopo essere stati in svantaggio per 2-0 nella serie, i Nuggets sono ora a una vittoria dal ritorno alle finali della Western Conference.

Jokic ha ricevuto il premio di Miglior Giocatore dell’Anno – il terzo della sua carriera – prima della partita, per poi fornire rapidamente un’ulteriore dimostrazione del suo valore.

Denver era in vantaggio per 50-44 all’intervallo, con Jokic che ha segnato 19 dei loro punti. Poi, dopo che i Timberwolves hanno realizzato un parziale di 11-3 all’inizio del terzo quarto, Jokic ha segnato altri 16 punti per estendere il vantaggio dei Nuggets a 88-74.

Denver è riuscita a tenere a bada Anthony Edwards, con la stella dei Timberwolves limitata a 18 punti con 5 su 15 dal campo.

Il 22enne aveva segnato 44 punti nella sconfitta di domenica in Gara 4.

Ma dopo lo shock di aver perso le prime due partite della serie, Jokic sa che una dura prova li attende giovedì in Minnesota.