Marzo 3, 2024

Giuntoli alla Juventus: L’inizio di un nuovo capitolo bianconero con la visita alla Continassa

2 min read

Il nuovo direttore tecnico del club bianconero ha visitato la Continassa martedì scorso, entrando da un ingresso secondario poco dopo le 11. Cristiano Giuntoli, in procinto di diventare ufficialmente il direttore tecnico della Juventus con un contratto quinquennale da firmare nel fine settimana, ha fatto il suo ingresso nel mondo della Juventus, dove era atteso dopo giorni di negoziati con il Napoli. Giuntoli è entrato alla Continassa attraverso un ingresso secondario per evitare i cronisti e ha iniziato il tour delle strutture e la visita al centro di allenamento. Ha stretto mani, fatto presentazioni e ha pranzato con Francesco Calvo, uno dei dirigenti con cui ha avuto contatti durante le trattative. Questo incontro ha contribuito ad immergersi sempre di più nell’ambiente del nuovo club e a rafforzare il progetto di lavoro. L’obiettivo di tutti è che il piano quinquennale avviato con l’arrivo di Giuntoli sia efficace nel bilanciare la sostenibilità finanziaria con la competitività della squadra.

Nei prossimi giorni, Giuntoli avrà una serie di appuntamenti in agenda. Oltre a confrontarsi con il direttore sportivo Giovanni Manna per lavorare sulla cessione di Zakaria al West Ham, si occuperà anche del settore giovanile e dello scouting. Prenderà visione della realtà del Next Gen, la squadra riserve, che potrà offrire un importante contributo al gruppo guidato da Massimiliano Allegri. In attesa dell’incontro con il tecnico, che tornerà a Torino nel fine settimana, Giuntoli si dedicherà anche alla ricerca di una soluzione abitativa nel centro di Torino, effettuando un primo sopralluogo immobiliare.

Dopo il suo primo giorno di lavoro, Giuntoli si recherà a Genova, dove vive con la compagna Elena e il loro figlio Alessandro. Questa mattina farà il percorso inverso per iniziare la sua prima giornata operativa nella sua nuova avventura professionale. Con il suo arrivo, il lavoro sul mercato prenderà slancio, puntando a garantire la competitività della squadra senza turbolenze o frizioni. La Juventus si augura che il contributo di Giuntoli porti a una gestione equilibrata delle finanze del club e all’affermazione della competitività sportiva, nel rispetto del piano quinquennale.