Marzo 27, 2023

Tifoso bandito per i fuochi d’artificio nella finale di Coppa di Lega

2 min read

L’Autorità per la prevenzione e la lotta alla violenza nello sport (APCVD) ha applicato oggi una misura cautelare di interdizione ai campi sportivi a un tifoso per l’utilizzo di materiale pirotecnico durante la finale della Football League Cup.

Secondo l’APCVD, il tifoso in questione ha 22 anni ed è un sostenitore dell’FC Porto, che ha vinto la partita giocata a Leiria, il 28 gennaio, per 2-0, contro lo Sporting.

Dopo l’ingiunzione, che gli impedisce di frequentare stadi e altri impianti sportivi fino alla conclusione del processo, il giovane imputato potrebbe ora dover pagare una multa tra i mille e i 10.000 euro, oltre all’interdizione fino a due anni, come pena accessoria.

“In caso di inosservanza della misura decretata dall’APCVD, egli incorre nel reato di disobbedienza e può essere arrestato dalle autorità di polizia”, ha aggiunto l’organizzazione.

Nelle immagini televisive della partita era visibile la deflagrazione di oggetti pirotecnici per tutta la durata dell’incontro.

Anche nella finale giocata sabato scorso, i tifosi dello Sporting hanno lanciato torce, cosa che, secondo una fonte legata al processo interpellata da Lusa, è oggetto di indagine da parte del Dipartimento di Investigazione e Procura di Leiria, perché è in discussione la pratica del crimine.

Prima della finale, a due tifosi, uno dei “leoni” e l’altro dell’FC Porto, è stato impedito di assistere alla partita decisiva, a causa della stessa applicazione della misura cautelare di interdizione dell’accesso, dovuta all’uso di artefatti pirotecnici nella semifinale della Coppa di Lega, che si è giocata in modalità “final four” nello stadio Dr. Magalhães Pessoa.

“Il tifoso dello Sporting di 26 anni e il tifoso dell’FC Porto di 18 anni sono stati identificati grazie all’intervento della PSP di Leiria e delle unità Spotters delle PSP di Lisbona e Porto, e non potranno più assistere alla finale della competizione”, si legge nel comunicato dell’APCVD del 27 gennaio sulle partite Sporting-Arouca (2-1) e FC Porto-Académico de Viseu (3-0).

Secondo l’ultimo aggiornamento del National Sports Information Point, 270 tifosi sono attualmente impossibilitati ad accedere agli impianti sportivi, circa 200 per decisione dell’APCVD e gli altri per ordine del tribunale.